categoria azienda Ci.Emme Chiusure srl
logo Ci.Emme Chiusure srl
Ci.Emme Chiusure srl
Aperture automatiche

PORTE & CANCELLI CIVILI






Ci.Emme Chiusure Srl si trova nella località di Fenili Belasi a Capriano del Colle (BS) ed è specializzata nella fornitura di porte automatiche e cancelli ad uso privato.




L’azienda, giovane e dinamica, distribuisce ai propri clienti:


  Cancelli automatici

  Porte sezionali



Avvalendosi di due noti fornitori nel campo delle chiusure automatiche: GIBIDI e FACE.


Gli infissi in un’abitazione privata sono un componente fondamentale, poiché non solo contribuiscono all’arredo ed al design degli spazi, ma ricoprono un ruolo importantissimo anche per quanto riguarda la sicurezza degli utenti. Pertanto, scegliere le giuste porte e finestre per la propria casa è un momento cruciale, nel quale bisogna tenere conto di una serie di fattori, tra cui i materiali di cui sono composti, la zona in cui installarli e la loro dimensione.




Cancelli automatici



Come scegliere?


Il cancello scorrevole automatico scorre su un binario lineare a cremaglieria installato a terra: di solito è composto da una sola anta, così da occupare solo un’area per lo scorrimento. Lo spazio necessario deve essere almeno della stessa lunghezza del cancello.


Questo cancello è ideale per accessi ampi o in salita, se si vuole evitare di occupare spazi di manovra. Infine, il motore del cancello scorrevole va selezionato in base al peso dell’anta e dalla sua lunghezza.


L’apertura e la chiusura di un cancello automatico a battente avvengono ruotando su un fulcro.


Solitamente, l’apertura del cancello avviene verso l’interno della proprietà: anche in questo caso, per la scelta del motore è necessario conoscere materiale, peso e robustezza del cancello.


Diversamente, il motore del cancello automatico a battente può essere installato in diversi punti: interrato, braccio articolato e motore a vite senza fine.

Nel caso dell’interrato, il motore viene installato sottoterra a scomparsa totale e il cancello viene mosso da alcuni bracci installati nella parte inferiore del cancello.



Questa è la soluzione ideale per non incidere nella parte estetica del cancello e rendere elegante l’ingresso. In caso di una o due ante leggere, l’automazione con braccio articolato è la soluzione ideale: l’installazione è rapida e perfetta in mancanza di spazio.



Infine, la soluzione a motore a vite senza fine è idonea all’automazione di cancelli molto pesanti e robusti.


Come abbiamo accennato, per la scelta del motore elettrico di un cancello automatico la principale caratteristica da valutare è il peso. Più il cancello è pesante e maggiore sarà la forza motrice che deve avere il motore.


Un consiglio utile per la scelta del motore è di valutare anche la frequenza d’uso del cancello automatico.



Bassa frequenza


Questo tipo di automazione viene utilizzata per i cancelli di edifici residenziali o luoghi a basso traffico che prevedono poche aperture e chiusure del cancello giornaliere. La frequenza di utilizzo va dalle 2 alle 15 volte al giorno.


Media frequenza


Nei piccoli condomini che hanno un parcheggio interno, in una piccola azienda o in un piccolo supermercato, il tipo di automazione del cancello che consigliamo è quello con media frequenza di utilizzo. Il traffico si concentra solitamente in alcune fasi della giornata che vanno a pesare sul cancello. La frequenza di utilizzo va dalle 15 alle 50 volte al giorno.


Alta frequenza


Infine, troviamo l’automazione del cancello con alta frequenza di utilizzo, che suggeriamo per i grandi condomini con parcheggi e garage interni per grandi famiglie; inoltre, questo tipo di automazione è perfetta anche per grandi centri industriali, parcheggi pubblici o privati nei centri città, ospedali, alberghi e edifici in cui c’è un frequente passaggio di mezzi di trasporto. La frequenza di utilizzo per l’automazione del cancello con alta frequenza di utilizzo parte dalle 50 volte al giorno in su.







Porte sezionali




Le porte sezionali sono una delle soluzioni migliori per la chiusura di garage, box, depositi e magazzini.



Questo sistema prende il nome dalla struttura della porta che è divisa in sezioni orizzontali: in fase di apertura queste sezioni si sollevano verso il soffitto, rimanendo parallele ad esso e lasciando libero il passaggio.


Le porte sezionali sono inoltre richiudibili su se stesse, grazie ad una resistente cerniera in alluminio.


I portoni sezionali hanno riscontrato un grande successo nel mercato delle chiusure, in quanto si è riusciti ad automatizzare il processo di produzione del pannello, grazie a delle macchine industrialmente avanzate e veloci.



Porte basculanti



Questi portoni sono la scelta più utilizzata in Italia anche perché disponibili in vari modelli, adattabili per diverse esigenze e con tipi di aperture diverse.


I vantaggi nella scelta di portoni basculanti sono sicuramente la loro leggerezza e praticità.


Se si vuole evitare il troppo rumore, è possibile ottenere un isolamento aggiungendo delle lastre isolanti dal punto di vista termoacustico.


La scelta del materiale delle porte basculanti incide sul loro grado di sicurezza: i materiali più utilizzati sono acciaio (più sicuro), legno e lamiera.

Porte blindate



Le grate per finestre e le porte blindate sono un’ottima protezione nei confronti dei tentativi di intrusione: scegliere di installare questi due sistemi di sicurezza significa rendere la propria casa un’abitazione sicura.



Entrambi hanno livelli di resistenza che vanno dalla classe 1 alla classe 5, ovvero la classe migliore.


Attualmente, la maggior parte delle grate di sicurezza rientra nella classe 4, con una resistenza di una decina di minuti, mentre alcune iniziano ad ottenere la classe 5, che significa 15 minuti di resistenza al taglio con attrezzi di buona potenza.



Classificazione delle porte blindate


Classe 1

è utile per le abitazioni dove la percentuale di furti è bassa. Infatti, questo tipo di porta è progettata per resistere ad un tentativo di scasso da parte di un inesperto senza attrezzatura


Classe 2

questa porta è leggermente migliore della prima e resiste a tentativi di intrusione da parte di inesperti con attrezzatura base; è consigliata comunque per abitazioni con basso rischio di furto


Classe 3

progettata per resistere a tentativi di intrusioni effettuati da scassinatori ben attrezzati. Questa porta è consigliata per case non completamente isolate e nelle quali è presente merce di valore


Classe 4

questa porta è ideata per opporre resistenza a tentativi di scasso da parte di esperti con ottime attrezzature. Viene principalmente utilizzata in banche, negozi e case con alta percentuale di furti e con merce di elevato valore


Classe 5

il livello di sicurezza dei luoghi dove questa tipologia di porta è installata è molto alto, tanto che può resistere anche a tentativi di scasso effettuati da soggetti con attrezzature elettriche. Solitamente, viene utilizzata nelle banche, gioiellerie e negli edifici militari o pubblici che necessitano di un’elevata protezione


Classe 6

la percentuale di riuscita allo scasso con queste porte è pari allo 0%. Sono infatti progettate per resistere a soggetti molto esperti, forniti di attrezzature sia elettriche che ad alta potenza, come gli esplosivi. L’ideale è installarla in zone che richiedono un’assoluta sicurezza come gioiellerie, caveau e centrali nucleari.




Icona Servizio

Il comfort e la sicurezza nella propria abitazione sono un elemento imprescindibile:
pertanto, è fondamentale avere un fornitore di fiducia e competente come Ci.Emme che garantisca
massimo della funzionalità e della prestazione
di tutte le porte ed i cancelli che installa.