categoria azienda Global Impianti
logo Global Impianti
Global Impianti
IMPIANTI ELETTRICI E TECNOLOGICI
IMPIANTI ELETTRICI E TECNOLOGICI

IMPIANTI

TVCC & ANTIFURTO




L’attività di Global Impianti di Morris Maghella si completa nella progettazione e nell’installazione di impianti TVCC e antifurto.




Prima di intraprendere qualsiasi intervento, il personale di Global Impianti esegue un sopralluogo, in modo tale da avere una visione chiara del luogo e di proporre al cliente la soluzione più consona, con un occhio di riguardo al rapporto qualità-prezzo.




Proteggere la propria casa o il proprio ufficio è una prerogativa di chiunque, sia per la tutela delle persone che dei beni conservati all’interno. Specialmente nel caso di villette isolate, infatti, è fondamentale dotarsi di un impianto di videosorveglianza e antifurto altamente performante, ideato sulla base delle aree da monitorare e della distribuzione di porte, balconi e finestre.












Sistemi di videosorveglianza o TVCC


Gli impianti TVCC, solitamente, sono impiegati per la videosorveglianza degli edifici pubblici e privati, tra cui aeroporti, complessi residenziali, banche e stazioni ferroviarie.



Con l’acronimo TVCC si intende Televisione a Circuito Chiuso, ovvero l’insieme di telecamere in grado di trasmettere un segnale ad un set di monitor o di videoregistratori controllati.



Al giorno d’oggi, gli impianti TVCC sono impiegati come sistemi di sicurezza passiva, cioè capaci di registrare 24 h su 24 e, al verificarsi di un imprevisto, di consentire alle autorità di ricostruire gli avvenimenti.


Le telecamere utilizzate dagli impianti TVCC si distinguono principalmente sulla base del sensore di ripresa, che può variare nella tipologia e nelle dimensioni.


In particolare, la dimensione del sensore è una caratteristica tecnica molto importante ai fini della qualità della ripresa. Esistono poi telecamere digitali del tipo IP, impiegate soprattutto nell’identificazione dei soggetti nei video.


In linea generale, si può affermare che per l’utilizzo civile sono molto più indicati i modelli del tipo IP, mentre per quello industriale e terziario risultano più utili le telecamere analogiche.

Impianto TVCC senza fili


L’impianto di videosorveglianza senza fili – o wireless – è una soluzione ottimale se si vive in una villa privata, poiché consente di sfruttare una serie di telecamere di videosorveglianza e al contempo di non dover far passare i fili all’interno della casa.



Un impianto TVCC pratico ed efficace, che consenta di tenere sotto controllo un’abitazione 24 h su 24, può garantire il massimo della serenità a tutti gli inquilini, anche quando nessuno è presente in casa: grazie all’apposita centralina di cui è dotato l’impianto, infatti, è possibile ricevere immediatamente una segnalazione in caso di intrusioni e far sì che vengano subito allertate le forze dell’ordine.



Gli impianti TVCC, inoltre, consentono agli utenti di effettuare un controllo da remoto, in qualsiasi momento, grazie alla connessione con lo smartphone.


Dal proprio dispositivo, infatti, è possibile accedere alle immagini e controllare quanto sta accadendo nella propria abitazione.



Esistono infine gli impianti ad infrarossi, i quali consentono di monitorare la dimora anche in piena notte, rilevando persino il più impercettibile movimento.









Impianto antifurto


L’antifurto è un dispositivo elettronico antintrusione che impiega sensori cablati, ovvero collegati tra di loro via fili, o trasmissione wireless.



La maggior parte dei sistemi antifurto è dotata di sensori a tecnologia singola o doppia, che sfruttano le onde elettromagnetiche ad infrarossi o le microonde per rilevare anche il più lieve movimento nello spazio sorvegliato.



Gli infrarossi, in particolare, individuano le variazioni di calore: quando un soggetto si muove all’interno dell’area controllata, i sensori rilevano il calore dovuto alla presenza ed allo spostamento (anche molto lento) del corpo.




Infine, esistono anche gli impianti antifurto ibridi (o misti), la cui installazione include sia la posa del cablaggio che i segnali via radio. Il loro funzionamento prevede moduli interni o esterni, che però interagiscono con le periferiche wireless, in modo da consentire il posizionamento dei sensori anche in zone non predisposte.

Gli antifurti, in genere, sono dotati di telecomandi a distanza o tastiere installate nell’edificio, che possono essere comandati dal proprietario. Tra il momento in cui viene rilevato l’allarme e quello in cui viene emesso passano alcuni secondi, per fare in modo che, al suo rientro, il proprietario possa disinserirlo senza provocare un falso allarme.



La centrale e le periferiche



La centrale è il cuore del sistema antifurto: quando scatta l’allarme, la centralina attiva subito gli avvisatori acustici e, se presente, il combinatore telefonico che allerta il proprietario dell’edificio, l’istituto di vigilanza o la polizia.

Le sirene, invece, sono le periferiche in uscita, fondamentali per il corretto funzionamento del sistema d’allarme. Di solito, sono protette da un sistema antistrappo, antischiuma e antiperforazione.


Secondo la normativa italiana, chi acquista e installa un sistema di allarme antifurto ha diritto ad una detrazione fiscale – la medesima prevista per le ristrutturazioni – pari al 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 96 mila euro.




Grazie alla pluriennale esperienza del personale operante e del titolare, ed alle tecnologie innovative di cui dispone, Global Impianti rappresenta ormai un valido punto di riferimento nel panorama impiantistico mantovano.