categoria azienda Colorificio Guasconi
logo Colorificio Guasconi
Colorificio Guasconi
Prodotti per la pittura, decoupage e decorazioni
Prodotti per la pittura, decoupage e decorazioni




CORSI DI PITTURA








I Corsi


Pittura ad olio ed acrilica

Grafica e disegno

Acquerello

Pittura su ceramica modellato con argilla

Pittura su stoffa e vetro







Il Colorificio Guasconi, nell’ottica di garantire ai clienti un servizio completo sotto tutti i punti di vista, ha riservato loro un laboratorio in cui migliorare le proprie abilità artistiche e dare sfogo alla propria vena creativa.


Grazie al prezioso contribuito di maestri esperti, infatti, il Colorificio Guasconi organizza corsi di pittura, grafica, decoupage e disegno artistico della durata di 2 ore, una volta alla settimana.





Pittura

AD OLIO




La pittura ad olio è una delle tante tecniche pittoriche ed impiega pigmenti in polvere mescolati agli oli essiccanti.


Il pigmento è una sostanza impiegata per modificare il colore di un materiale: la differenza tra i pigmenti e i coloranti risiede nel fatto che i pigmenti non si sciolgono nei solventi (come l’acqua) e nelle superfici da colorare.


L’olio è un ottimo legante che con il tempo tende ad indurirsi a contatto con l’ossigeno nell’aria, formando una patina insolubile e resistente.


I colori impastati con l’olio, infatti, una volta asciutti, garantiscono una lunga durata nel tempo ed il mantenimento dei valori cromatici.


Il legante oleoso più impiegato è l’olio di lino, impiegato nella miscelazione dei colori e caratterizzato da una tonalità più intensa.







Per dipingere ad olio si impiegano principalmente pennelli a pelo rigido, con setole di maiale, e pennelli a pelo morbido, ottenuti dal pelo di martora o da fibre sintetiche.


Le spatole, invece, un altro strumento dal largo impiego, sono indispensabili a mescolare la pittura.


Con la pittura ad olio è possibile dare vita a effetti molto diversi tra di loro: le continue sovrapposizioni di colore, ad esempio, creano aree di colore molto omogenee e lisce, mentre utilizzando il colore poco diluito è possibile creare un effetto materico o addirittura in rilievo.


La regola di base della sovrapposizione, la tecnica nettamente più diffusa, è detta “del grasso su magro”: gli strati di colore, per restituire l’effetto desiderato, devono essere sempre più ricchi d’olio man mano che ci si avvicina a quelli finali.










L'

ACQUARELLO




Una seconda tecnica pittorica, altrettanto famosa, è l’acquarello, che prevede l’impiego di pigmenti finemente macinati, mescolati tra di loro e infine diluiti con acqua.


L’acquerello è un metodo di colorazione largamente impiegato in ragione della sua rapidità e della facilità di trasporto dei materiali.


Gli acquerelli sono disponibili sul mercato in diversi formati:

  • In pasta, con tubetti da spremere
  • Solidi, asciugati ed estrusi in lunghe strisce
  • Liquidi, puri o diluiti e da usare con aeropenna

Pittura

SU VETRO




La pittura su superfici di vetro è una pratica molto antica, nonché una delle caratteristiche più evidenti dell’architettura gotica, in particolare nelle strutture religiose.


La tradizione delle vetrate colorate, infatti, viene introdotta nel Medioevo con l’intenzione di far assumere alla luce che entrava dalle vetrate colori diversi, il cui effetto spirituale era assicurato.




Nato più di cinquant’anni fa come piccola attività a conduzione familiare, il Colorificio Guasconi oggi non è solo un fornitissimo rivenditore di materiale per il restauro e la decorazione, ma è anche un luogo dove migliorare le proprie abilità artistiche, al fianco di professionisti esperti e appassionati.




Il

DECOUPAGE




Il decoupage è forse la più celebre tecnica decorativa, la cui denominazione deriva dal termine francese “decouper”, che significa ritagliare.


Nel decoupage, infatti, le illustrazioni e le strisce di carta ritagliate vengono usate come decorazione di svariati oggetti, dai mobili al legno, dal tessuto ai metalli.





Le tecniche di decoupage sono numerose, da quello più classico a quello pittorico, e si differenziano nell’esecuzione, nonostante il concetto di base rimanga invariato.


Il decoupage pittorico è una tecnica particolare, che prevede la creazione di un fondo colorato sulla superficie, che richiami i decori che si applicheranno.


Solitamente, esistono due modalità di esecuzione di questo lavoro: la prima prevede la ripresa dei colori dei ritagli, mentre la seconda consiste nella creazione di una sorta di ambientazione – ad esempio un paesaggio – nel quale inserire i ritagli.


In entrambi i casi, per eseguire un buon decoupage è fondamentale dotarsi di colori acrilici e cere pittoriche, di un paio di pennelli sintetici a punta, di una tavolozza di colori e di una bacinella piena d’acqua.


Dopo aver mescolato un po’ di colore con la cera diluita, utilizzando il pennello, bisogna passare il colore ottenuto sulla superficie da decorare e sfumarlo con l’altro pennello, che dev’essere asciutto. Una volta che il lavoro è terminato e si è asciugato, non resta che passare il fissativo, necessario a garantire un risultato duraturo e lucente.